^Torna sù
foto1 foto2 foto3 foto4 foto5

Esperienza ed umanità. Legamenti d'amore, ritorni, avvicinamenti e molto altro. Cartomanzia, consulti e sedute specifiche. Strumentalistica e materiale. Per emergenze: 389 14 30 895


CONTATTI
Cellulare: 3891430895
mail: [email protected]

Ritualisti Esperti

La Chiave di Salomone

Esponici il tuo problema

Compila questo modulo per esporre una tua problematica e richiedere un rituale. Sarai ricontattato prima possibile.

LA MAGIA DI CUBA

STRUMENTALISTICA

IL VANGELO DELLE STREGHE, I RACCONTI DI VIRGILIO MAGO - Tanto tempo fa, c'era a Firenze una famiglia nobile, diventata cosi' povera che per loro i giorni di festa erano pochi e rari. Tuttavia vivevano nel loro vecchio palazzo (che era nella strada detta la Via Cittadella), assai bello, mostrando alla gente un apparente benessere, mentre in realta' molti giorni non avevano addirittura di che sfamarsi.

Attorno al palazzo c'era un grande giardino, con un'antica statua di marmo raffigurante Diana in corsa, con a fianco un cane, Aveva un arco in mano e sulla fronte una piccola Luna. 
Si diceva che di notte, quando tutto e' immoto, la statua prendesse vita e volasse via facendo ritorno al calar della Luna, con il sorgere del Sole.

Questa famiglia aveva due bambini, buoni e intelligenti. Un giorno tornarono a casa con molti fiori e la bambina disse al fratello: 
"la bella signora con l'arco deve averne un po'!"

Detto cio', misero dei fiori davanti alla statua e fecero una ghirlanda che il bimbo le pose sulla testa.

Proprio allora il grande poeta e mago Virgilio, che tutto sapeva su Dei e fate, entro' nel giardino e disse: 
"Avete fatto l'offerta dei fiori alla Dea nel modo corretto, come facevano nei tempi antichi; cio' che rimane da fare e' pronunciare la preghiera nel modo giusto".


Invocazione a Diana

Bella Dea dell'arco!
Bella Dea delle freccie!
Della caccia e dei cani!
Tu vegli colle stelle
quando il Sole va a dormir,
tu colla luna in fronte
cacci di notte meglio del di'.
Colle tue ninfe al suono 
di trombe -Sei la la regina 
dei cacciatori - regina della notte.
Tu che sei la cacciatrice
più potente di ogni 
cacciator - ti prego 
pensa un poco a noi!


Quindi Virgilio insegno' loro anche la scongiurazione da pronunciare quando si vuole fortuna o il possesso di qualche cosa.


Scongiurazione a Diana

Bella Dea dell'arco nel cielo!
Delle stelle e della luna!
La regina piu' potente
Dei cacciatori e della notte
A te ricorriamo,
E chiediamo il tuo aiuto
Che tu possa darci
Sempre la buona fortuna!
Quindi aggiunse la conclusione
Se la nostra scongiurazione
Ascolterai,
E buona fortuna ci darai,
Un segnale a noi manderai!


Dopo aver insegnato tutto cio', Virgilio se ne ando'.

Allora i ragazzi corsero a raccontare ai genitori cio' che era accaduto e questi ingiunsero loro di mantenere il segreto, di non proferire parola a nessuno. Ma quale fu il loro sbalordimento la mattina successiva, quando trovarono davanti alla statua un cervo appena ammazzato che forni' loro un bel pasto per molti giorni! Da allora non vollero piu' giocare se prima non era stata devotamente recitata la preghiera.

C'era un vicino, un prete, che odiava le manifestazioni e l'adorazione degli antichi Dei, e tutto cio' che non apparteneva alla sua religione. Un giorno, passando per il giardino, vide la statua di Diana incoronata di rose e fiori. Arrabbiato, vedendo nella strada un cavolo putrido, lo rotolo' nel fango e lo getto' tutto grondante in faccia alla Dea, dicendo:


"Ecco mala bestia d'idolo!
Questo Ë l'omaggio che io ti do,
giacche' il diavolo ti aiuta!"


Allora il prete senti' una voce dal profondo del fogliame che diceva:

"Bene bene! Io t'avverto
Tu mi hai fatto la tua offerta.
Percio'ti portero'
la tua porzione 
della mia caccia. Aspetta
solo domattina e avrai la tua parte."

Tutta la notte il prete ebbe sogni orribili e spaventosi. infine, poco prima delle tre, riusci' ad addormentarsi, ma si sveglio' di soprassalto da un incubo in cui qualcosa di pesante gravava sul suo petto. 
E qualche cosa che stava su di lui, cadde e rotolo' sul pavimento. 
Si alzo' per raccoglierla e alla luce della luna vide che si trattava di una testa umana mezzo putrefatta. 
Un altro prete che aveva sentito gli urli di terrore, entro' e guardando la testa disse: "Conosco quel viso! E' quello di un uomo che ho confessato e che' e' stato decapitato tre mesi fa a Siena!""


Dopo tre giorni il prete che aveva offeso la Dea mori'.

.....................

Questa storia non e' parte integrante del Vangelo delle Streghe, ma uno dei molteplici aneddoti su Virgilio mago. Comunque ha un senso in questo libro, dato che contiene l'invocazione e la scongiurazione a Diana, molto belle e originali.

Non hai i permessi necessari per inviare commenti. Registrati o effettua l' accesso nella Chiave di Salomone.

ULTIMI UTENTI CDS

  • DanteBrift
  • Michael72
  • FrankKems
  • Dennisstilk
  • Amalia_24
  • AaronWek
  • LeikaGab
Copyright © 2017 Il premio richiesto è solo per il lavoro svolto e non per il risultato, per il quale non possiamo fornire alcuna garanzia.